I pesci

ORBETELLO Aquæcultura

Il nostro allevamento di orate, spigole e branzini è garantito dal marchio “ORBETELLO Aquæcultura”, che certifica l’adesione ad un disciplinare di produzione nel quale si definiscono parametri di qualità molto rigidi. Il monitoraggio continuo dell’ambiente di allevamento e dello stato di salute degli animali è la condizione essenziale per avere un prodotto di qualità, garantito sotto il profilo sanitario e nutrizionale.

Vuoi saperne di più?

Contattaci ora

Spigola - Branzino

  • nome scientifico: Dicentrarchus labrax
  • famiglia: Moronidae
  • altre lingue: inglese: Seabass; francese: Bar; spagnolo: Lubina; tedesco: Gemeinerseebarsch
  • codice FAO 3 Alpha: BSS
  • preparazione: fresco intero, filetto
  • taglie: da 400 gr fino a 1,5 kg
  • confezione: refrigerato in casse di polistirolo a peso variabile
  • descrizione:
    Corpo piuttosto allungato. Squame piccole. Pinna caudale leggermente biforcata. Il colore del corpo tende ad un grigio-blu argenteo o a un verde-dorato, scuro e profondo sul dorso, chiaro sui fianchi in conseguenza dell’ambiente in cui vive, Il ventre ha talvolta sfumature gialle. La spigola era allevata nelle lagune costiere e nei bacini di marea fin dall’epoca greco romana. Quindi, a causa della ben nota qualità delle sue carni bianche e delicate, è stata la prima specie non salmonide ad essere allevata in Europa a fini commerciali ed è oggi il pesce più importante e largamente allevato nell’area mediterranea.

Orata

  • nome scientifico: Sparus auratus
  • famiglia: Sparidae
  • altre lingue: inglese: Seabream; francese: Dorade; spagnolo: Dorada; tedesco: Goldbrasse
  • codice FAO 3Alpha: SBG
  • preparazione: fresco intero, filetto
  • taglie: da 400 gr fino a 1,5 kg
  • confezione: refrigerato in casse di polistirolo a peso variabile
  • descrizione:
    Corpo ovale e piuttosto schiacciato. Profilo della testa regolarmente curvo. Occhio piccolo. Bocca bassa, leggermente obliqua. Labbra spesse. Colore grigio argenteo; una grande macchia nera sulla parte superiore dell’opercolo è delimitata, nella parte inferiore, da una zona rossastra; una fascia dorata frontale fra gli occhi (non ben definita nei giovani individui), delimitata da due aree scure; linee longitudinali scure spesso presenti sui lati del corpo; una fascia scura sulla pinna dorsale; la pinna caudale orlata di nero. La carne, bianca, magra, soda, succulenta, a grana fine e di gusto raffinato, è caratteristica dell’orata e apprezzata in tutto il bacino del Mediterraneo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi